Annoiarsi fa bene

Una giornata passata a casa malati può essere molto noiosa soprattutto se fuori splende il sole, però la noia stimola la fantasia e P in questo è maestro.

In due giorni ha prodotto: un amico immaginario in cartone e ossa, un fucile a doppietta fatto di rotoli , una chitarra con una scatola , una nuvola radiocomandata, un’armatura di palloncini, un fiore gigante con vecchie stampe da plotter, un libro, sculture di pasta da modellare, un mio ritratto in filo di rame, una tartaruga con un guscio di noce, un’altalena per conigli… per poi passare dal manufatto alle mosse acrobatiche per appendere dei peluche al soffitto!

Il nastro adesivo corre a fiumi in casa nostra ma ne vale la pena e per fortuna carta, cartone, rotoli,  scatole e materiali vari sono quasi tutti di riciclo, vengono poi utilizzati giochi tradizionali come una macchinina radiocomandata (da trasformare in nuvola con un po di carta e biadesivo) e nuovi materiali come scooby doo colorati, palloncini o filo di rame.

Annoiarsi stimola la fantasia e poi…. tutti di nuovo a scuola!

Lavoretti di Franci

3 pensieri su “Annoiarsi fa bene

  1. Cara mamma del caffè sono molto incuriosita dalla nuvola radiocomandata di P. Non potrebbe spostare quelle che ci portano tutta questa pioggia… Speriamo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>