E’ finito il caffè

Oggi è l’ultimo giorno di scuola.

Come sono diverse le cose a seconda del punto di vista da cui le si guarda. Da ragazzini la fine della scuola era la meta da raggiungere sin dall’inizio dell’anno, da bambini la felicità di non doversi buttare giù dal letto ma forse anche la tristezza di lasciare gli amici per tutta l’estate, da genitori è una mezza tragedia!

Tre mesi sono lunghissimi, l’appuntamento quotidiano con le mamme del caffè dovrà aspettare ma a parte questo particolare (non irrilevante) è davvero difficile per le famiglie sistemare i bambini per così tante settimane, voi come vi siete organizzati?

Qualche mese fa ho scoperto che in Italia la scolarizzazione non è obbligatoria, sono caduta dal pero… E la storia dei carabinieri che vengono a bussare alla tua porta se non ti presenti in classe? Non potrò più rivendermela in caso di necessità e per ora a P. non rivelerò l’accattivante (per lui) alternativa ossia l’Home schooling.
Per la nostra costituzione è l’istruzione ad essere obbligatoria, non la scuola e i genitori possono sostituirsi agli insegnanti.
La prima volta che ne ho sentito parlare è stata ad una trasmissione in tv, l’argomento mi ha incuriosito e me ne sono interessata per una mamma del caffè che si sta per trasferire all’estero dove i suoi figli frequenteranno una scuola americana ma che vorrebbe dar loro anche un’istruzione italiana.

Di homeschoolers se ne sta occupando per lavoro anche Paola di Ero una brava mamma prima di avere figli, l’argomento comincia a prendere piede e visti i continui tagli e la crisi galoppante non vorrei che qualcuno ci pensasse seriamente.
Tre mesi sono davvero lunghi ma dodici io, per diverse ragioni, non li potrei affrontare…

W LA SCUOLA!

E' finito il caffè

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>